• nicola mattarollo africa 01
  • OLDhome teaser bordeaux
  • home teaser bordeaux
  • per C.B.M.
  • durante le riprese del film "L'isola"
  • splash... si gira!

In questi ultimi anni la diffusione di droghe tra gli adolescenti è un problema molto "sentito", è infatti aumentato tra i giovani il numero di consumatori, si è abbassata l'età di inizio del consumo, sono cambiate le sostanze, ma si è soprattutto modificato l'atteggiamento rispetto a queste e alle motivazioni psicologiche che portano al loro uso.
Sempre di più, per cercare di ridurre il consumo giovanile di sostanze, si è puntato sugli interventi di prevenzione, attraverso i quali può essere attuata un'importante azione di sostegno e di rinforzo nei ragazzi, di tutti quelli che sono stati definiti i fattori di protezione (informazioni adeguate, maggior consapevolezza di se stessi, tolleranza alla frustrazione, maggior autonomia e capacità di critica,…).

    Gli interventi di prevenzioni con ragazzi frequentanti le scuole medie inferiori sono considerati interventi di PREVENZIONE PRIMARIA, cioè interventi che si effettuano prima che si realizzi un certo problema, partendo dai fattori di rischio e di protezione, e sono soprattutto realizzati con l'obiettivo di rafforzare le risorse e le capacità dei ragazzi.

    Nella prevenzione dell'uso e abuso di droghe si tratta, in particolare, di motivare i ragazzi a modificare un certo stile di vita, soprattutto attraverso interventi informativi e educativi finalizzati ad aumentare le competenze sociali e consapevolezze personali, in modo da portarli ad essere in grado da una parte, di rifiutare comportamenti pericolosi per la loro salute psicofisica, dall'altra allo sviluppo di progettualità future mirate all’auto-organizzazione.

    Un intervento di questo tipo non può limitarsi ad essere solamente di tipo informativo, ma necessita di momenti di discussione, riflessione e formazione accompagnati da occasioni pratiche in cui sperimentare sentimenti di competenza e autonomia.

    Da queste premesse prende spunto l'idea di un progetto di prevenzione rivolto a gruppi di pre-adolescenti articolato in una parte formativo-educativa e in una parte pratica, finalizzata al concretizzare l’esperienza diretta sui temi affrontati.
La parte esperienziale-pratica consisterà nella realizzazione di un video interamente costruito dai ragazzi sui temi indicati.


DESTINATARI

    Il corso è condotto da una psicologa assieme alla collaborazione di un regista. Il percorso è rivolto a gruppi/classe di ragazzi frequentanti le scuole secondarie di primo grado.
Sono state scelte le classi terze per dare alcuni semplici strumenti preventivi a quei ragazzi che dovranno affrontare l’inserimento alla Scuola Superiore con tutto ciò che questo comporta: nuovi ambienti, nuovi amici, nuove esperienze, nuove compagnie e perciò il profondo bisogno di sentirsi accettati dal gruppo dei pari.


OBBIETTIVI

•    Favorire un confronto e un dialogo serio sul tema della dipendenza da sostanze;
•    Favorire lo sviluppo di un atteggiamento critico nei confronti dell'uso di sostanze;
•    Aiutare a trovare alternative a comportamenti rischiosi rafforzando la consapevolezza
      e conoscenza di sé;
•    Suggerire e sperimentare alcuni strumenti per la decodifica dei messaggi della comunicazione televisiva;
•    Fornire mezzi per concretizzare in un prodotto visibile quanto emerso nel lavoro di analisi.


VERIFICA

accompagnare la parte formativa-educativa (condotta da una psicologa) ad una parte pratica per la realizzazione di uno spot che concretizzasse i contenuti e i vissuti emersi sul tema dipendenza (condotta da un regista), risulta una metodologia molto adatta a stimolare, coinvolgere e approfondire le riflessioni dei ragazzi;
affrontare prevalentemente la parte emotiva, i vissuti dei ragazzi, le loro difficoltà nel dire no, le loro paure e fantasie (piuttosto di dare semplicemente informazioni) corrisponde al reale bisogno dei ragazzi.


SVILUPPI FUTURI

    Il materiale prodotto (cortometraggio, spot, video-clip...) oltre a valorizzare e testimoniare l’attività svolta dai ragazzi potrà essere utilizzato e proposto come stimolo in altri ambiti educativi. Inoltre la possibile partecipazione a concorsi e programmi televisivi per ragazzi rafforzerà ulteriormente la credibilità e la forza del lavoro svolto.

video-animazioni

Esempi di semplici animazioni realizzate durante i laboratori per bambini

 

video-laboratori

Cortometraggi realizzati durante i laboratori per ragazzi e adulti

video-documenti

Collage di alcune produzioni realizzate

Filmedia - Indirizzo

  • TREVISO, 31100
    Via Dorigo, 5

Filmedia - Contatti

  • Mobile 347 0624134
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Filmedia - Dove siamo

Trovaci su Google Maps